Ottimi risultati anche dalla velocità…

Terminata anzitempo la gara in salita di Buzet, l’antica Pinguente, in Croazia. Il programma iniziale prevedeva una manche di prova e tre di gara lungo il percorso di circa 3500 metri che in settembre ospita la più blasonata gara valida per il campionato europeo della specialità. Una piccola (si fa per dire) anticipazione. Purtroppo però il previsto maltempo che si è abbattuto violentemente anche sulla nostra regione non ha risparmiato nemmeno la cittadina dell’entroterra istriano. Seppur in ritardo di qualche ora sulle previsioni, un fortunale ha indotto gli organizzatori ad annullare per motivi di sicurezza l’ultima manche di gara, la terza e ultima. Un vento fortissimo accompagnato da pioggia prima e grandine poi ha fatto letteralmente volare i gazebo e abbattuto rami e alberi che fortunatamente non hanno provocato danni o feriti. Detto questo al via, tra gli oltre 140 piloti anche tre alfieri della Miglio Corse. Tre in quanto Darth Dip non ha potuto essere al via a causa di improvvisi impegni professionali, mentre Franco Pirrò ha saggiamente deciso di non rischiare la sua monoposto viste le avverse previsioni meteo poi regolarmente confermate. La sua Formula Monza non è decisamente una vettura da wet surface. Come detto 140 le vetture al via divise, come sempre più o meno a metà. 70 partecipavano al campionato croato e altrettanti al campionato Riviera Istriana ideato e organizzato dall’amico Edi Milokanovicc. E proprio in quest’ultima classifica erano inseriti i piloti Miglio Corse. Con ottimi risultati. Come sempre. Antonio Marcon ha conseguito un secondo posto di classe e sedicesimo assoluto molto promettente in chiave campionato da lui vinto nella scorsa stagione. La sua è stata una battaglia molto dura per la prima posizione sfuggita per davvero poco. Ma il campionato è molto lungo… Discorso a parte per Fish. Il suo è stato un ritorno alle gare dopo un numero N di anni (meglio non dire quanti…). Infatti verso la fine degli anni 70 inizio 80 la sua era una presenza costante nelle gare in salita con la sua Fiat 128 Gr. 2. Il richiamo delle corse è stato più forte dell’Alzheimer e quindi ha deciso di riprendere il volante tra le mani. Al via con una splendida Lancia Delta Integrale Evoluzione, seppur in versione stradale, ha fatto segnare ottimi tempi, seppur con una vettura tutt’altro che facile. Un ottimo 11° di classe (agguerrita) fa ben sperare in una sua presenza più assidua nelle prossime gare. Infine Lulo. Alla sua seconda gara in salita ha confermato quanto di buono aveva fatto vedere al Canal di Leme nel novembre scorso. Per lui vittoria di classe con la sua Fiat 500 Abarth stradale (di quelle nuove) e 23° assoluto. Ma non avevamo dubbi. Lulo, come già scritto, è senza ombra di dubbio il giovane triestino più veloce e promettente in circolazione. Cercheremo di farlo partecipare, quanto prima, ad un rally circuit….vedremo. Una gran bella gara quella di Buzet che ha attirato come sempre moltissimi equipaggi per una giornata di sport e divertimento. Alcune note vorremmo darle. I nostri complimenti per il percorso di crescita che sta facendo Lorenzo Martincich. Davvero bravo con la sua Peugeot 205 Rally. Siamo certi che si toglierà molte soddisfazioni. Bravo. E un bravo anche all’amico Sandro Miskicc che ha fatto segnare ottimi tempi nonostante fosse per la prima volta alla guida della sua vettura: una Lancia Delta Integrale 16 V. rossa che ricordiamo sempre con affetto.
Ora qualche giorno per riordinare le idee e poi vi aggiorneremo con i prossimi appuntamenti.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>