12° Rally della Carnia Revival Tour

Archiviata. La dodicesima edizione del Rally della Carnia Revival ormai appartiene al passato. Questa edizione è stata caratterizzata da alcune novità. La prima riguarda la partenza. Ampezzo ha splendidamente accolto i numerosi partecipanti al nostro evento. Inoltre, grazie al supporto del Comune di Ampezzo e dell’Albergo Grimani è stato organizzata l’assistenza ai partecipanti. Come nei rally veri. Solo che in questo caso, anziché curare le vetture, ci si è giustamente concentrati sui partecipanti offrendo loro un ricco e rinfrescante buffet prima di affrontare il mito: il Passo Pura. E di questo ringraziamo in modo particolare l’Assessore Valentina De Luca, il sindaco Michele Benedetti e l’amico Denis Bevilacqua dell’Albergo Grimani. Vista l’ottima accoglienza…dal prossimo anno porremo la partenza da Ampezzo come tappa fissa. Ma dopo la dovuta sosta tecnica i partecipanti hanno affrontato la salita e successiva discesa del Passo Pura. Dopo 11 anni ininterrotti, per la prima volta, la pioggia ha accompagnato i partecipanti lungo i 14 chilometri di curve, boschi e paesaggi mozzafiato con lo splendido lago di Sauris sullo sfondo. La pioggia però non ha frenato la consegna del trofeo in memoria di Omar Turk. Trofeo che quest’anno verrà custodito, nuovamente, da Gianni Piepoli. La fatica del Pura è stata premiata dall’arrivo a Sauris dove, una spettacolare cena a base di prodotti locali ha deliziato tutti gli equipaggi. E la cena è stata uno dei momenti più divertenti della due giorni carnica. Domenica mattina ripartenza verso Sauris di Sopra sino a raggiungere i 2.000 metri del Passo Rioda e scendere verso Casera Razzo. Quindi i partecipanti, hanno affrontato i quasi 30 chilometri di discesa che, attraverso una foresta incontaminata, li ha portati a Pesariis, il paese degli orologi, sino ad Ovaro. Quindi risalita sino a Comeglians e svolta in direzione Sutrio per raggiungere il Monte Zoncolan per il pranzo e le premiazioni di tutti i partecipanti. Un’edizione questa che ha soddisfatto tutti. Senza discussione. Oltre ai ringraziamenti già fatti all’amministrazione di Ampezzo, un grazie particolare va a tutti coloro i quali, dopo dodici edizioni, continuano a partecipare al Rally della Carnia. Impossibile dimentica l’amico Vincenzo Giannattasio primo vero organizzatore del Rally della Carnia degli anni ’80 che ogni anno supporta il nostro evento con la sua esperienza. Che altro aggiungere…andatevi a vedere le splendide foto scattate da Assale Nord e…ci vediamo ad Ampezzo per l’edizione del 2019. Rally della Carnia Revival 12 + 1 Inox Edition!

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.