I Pionieri!!!

I Pionieri! The Pioneers! Così era scritto sulle targhe premio consegnate ai partecipanti del Eco Adriatic Rally che si è tenuto sabato 24 novembre a Gorizia nonostante la fortissima pioggia e anche un piccola tromba d’aria che si è abbattuta proprio nella zona dove di li a poco sarebbero transitati i partecipanti. Non moltissimi in realtà proprio a causa della pioggia. Ma va anche tenuto conto del rapporto numerico, ad esempio, tra auto storiche e auto full electric. Se di auto storiche in Italia ne girano circa un milione, di auto elettriche invece ne circolano solo 66.000. Un altro dato può rendere l’idea della diffusione delle auto elettriche in Italia: la media dei partecipanti al via delle gare di campionato italiano regolarità per auto elettriche è stata di 6 vetture Quindi raggrupparne una decina è da considerarsi un vero e proprio successo. Anche per questo tutti partecipanti sono da ritenersi dei veri e propri pionieri. Anche qui riportiamo qualche esempio (in ordine sparso): presente l’amico Primoz Lemez vero precursore della mobilità elettrica e organizzatore di conferenze sulla mobilità ecosostenible. Presente anche l’Autoscuola Bizjiak prima in Italia ad adottare un auto elettrica per i propri corsi. Possiamo dimenticarci di EV Punto di Marjan Bozic? Questo signore ha avuto il coraggio e la capacità, di trasformare una vecchia Fiat Punto in un auto elettrica e percorrere con essa quasi 200 mila chilometri. Tra i pionieri non possiamo non menzionare Dario Stancich con la vettura elettrica dell’Area Science Park che di certo non ha bisogno di presentazioni. Questi sono solo alcuni dei partecipanti presenti a Gorizia, ma sono l’immagine di un modo di vedere la mobilità e il futuro ad essa legata. A Gorizia, per la seconda volta, è stato dato un assaggio di un futuro più vicino di quanto si pensi. Nonostante il maltempo. I ringraziamenti di rito sono molti ma vanno soprattutto ai partecipanti che, come detto, hanno sfidato le intemperie. Dobbiamo ringraziare anche il comune di Gorizia che continua a credere fortemente nella mobilità elettrica mettendoci sempre a disposizione la splendida Piazza Vittoria. Stessa cosa vale per l’Osteria Mulin di Braida che ci ha ospitati per una sosta rigenerante: locale veramente fantastico e per dirla alla Tripadvaisor: Consigliatissimo! Grazie, anche per il supporto tecnico fornito, alla Volkswagen Eurocar. Che altro dire se non che il futuro della mobilità è già partito.
Altri elettrizzanti eventi ci attendono prima di spegnere i motori e ricaricare le batterie durante le meritate feste natalizie. Ancora un paio di gare ci attendono. Un rally circuit nella vicina Croazia e un formula driver in Italia. Ancora non sappiamo quali e quanti piloti saranno al via ma qualche pilota dei nostri ci sarà sicuramente. Poi…dopo metà dicembre ci concentreremo sulle feste natalizie. E ci rilasseremo certi di aver portato a termine una stagione fantastica e con programmi ormai già definiti per l’anno 2019. Molte conferme ma anche alcune novità. Ma di questo parleremo quando i motori saranno spenti e potremmo, anche noi, dare i numeri.
Continuate a seguirci

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.